Introduzione agli archivi RWX - Cos'è un archivio RWX ?

È l'estensione utilizzata per gli oggetti in 3D che vedete sui mondi virtuali ActiveWorlds. Altri formati sono sopportati, come le estensioni TrueSpace (. COB) ma il formato RWX è il più utilizzato.

Un archivio RWX non è né più né meno che uno script la cui lingua è semplice. Al contrario dalla maggioranza degli altri formati 3D, è possibile aprire, modificare ed anche creare un archivio RWX con un semplice editore di testo, tale il Notepad di Windows.
Gli oggetti RWX sono in seguito compressi in un archivio .zip e sono per lo più questi .zip che potete vedere sfilacciare quando visitate un mondo per la prima volta, avendo in anticipo premuto la chiave <F3>.

Introduzione agli archivi RWX - Struttura di un oggetto RWX semplice

Un oggetto RWX comincia sempre con :

modelbegin
clumpbegin
E finisce sempre con :

clumpend
modelend

Tra i due, si trovano i vertici, gli UV, la surface, il colore, il modo di geometria, il modo d'illuminazione ed i triangoli, quads o poligoni che formeranno le facce dell'oggetto.

Più dettagli su questi comandi :

Vertex
Surface
Color
GeometrySampling
UV

I vertici definiscono la posizione di ogni punto dell'oggetto che saranno in seguito collegati tra loro per formare una faccia.
Il modo di geometria serve a definire se l'oggetto sarà pieno o in maglia.

Les UV (UVW) definiscono le coordinate delle textures rispetto all'oggetto. Questi sono necessari soltanto se l'oggetto comporta una o più textures e non soltanto uno o più colori.

Una texture o immagine applicata su un oggetto che non comporta UV sarà completamente deformata.
Surface definisce così sì o no e in quale modo l'oggetto sarà sensibile all'illuminazione del mondo.

Le facce formeranno l'oggetto stesso.

Come in altre linguaggi, potete inserire commenti in un archivio RWX. Basta per ciò precedere la linea di commento con un # (diesis).
Così tutte le linee precedute di un diesis saranno ignorate.

Si può dunque scrivere ciò che si desidera in una RWX all'esclusione tuttavia dei caratteri non riconosciuti dalla lingua inglese tale i caratteri accentuati.

Se tutto ciò vi sembra molto oscuro, vedrete che è molto più semplici di quanto pare di fare una RWX.


Introduzione | RWX pagina 2 | RWX pagina 3| RWX pagina 4| RWX pagina 5

Active Worlds tutorials

Valid HTML 4.01 Transitional